Formazione continuaLifelong Learning

Accusare e difendere. L'Arte della persuasione in tribunale

Tipologia:
Alta formazione
Area tematica:
Comunicazione, media e spettacolo
Settore professionale:
Professioni legali

Luogo:
Milano

Da: 08/10/2022
A: 02/12/2022

Scadenza iscrizioni: 16/10/2022

Il Corso affronta, con strumenti antichi e attuali, una riflessione dai risvolti pratici sulla giustizia con la costruzione di un'orazione giudiziaria su un caso in cui non ci sia l'evidenza di una verità: le due parti (accusa e difesa) devono argomentare in modo persuasivo a sostegno della propria causa.
Si prende come riferimento il caso in cui un accusato deve difendersi dall'accusa di chiedere sussidi di invalidità che secondo la controparte non gli spettano. Il testo di riferimento è l'orazione Per l'Invalido di Lisia (uno dei grandi oratori dell'antichità classica greca del V-IV sec. a.C.) che sostiene le parti dell'accusato, la cui invalidità non è evidente e chiede di essere dimostrata. La controversia ha analogie con numerosi casi attuali di cronaca e il Corso intende far emergere l'universalità di alcune situazioni, comunicando una tecnica per affrontare uno scontro tra le parti.

Iniziativa accreditata dall'Ordine degli Avvocati di Milano con l'attribuzione di 10 crediti.

Esplora la Digital brochure

Digital brochure Richiedi informazioni

Destinatari

  • avvocati
  • laureati e studenti di Giurisprudenza, Scienze politiche, Economia o altri corsi di laurea in cui ha rilevanza la comunicazione (in particolare, Lettere e filosofia, Scienze linguistiche).

Vantaggi

  • L'alta qualità dei docenti, professori universitari e artisti specializzati nel teatro antico, nella musica, nel canto e nella recitazione
  • L'approccio interdisciplinare e la trasmissione di tecniche per una comunicazione efficace, con espedienti di raffinata arte retorica
  • Il coinvolgimento diretto dei partecipanti, con la costruzione di due orazioni contrapposte
  • Iniziativa accreditata presso l'Ordine degli Avvocati di Milano con l'attribuzione di n. 10 crediti
Un caso senza evidenza di una verità, come nell'opera classica "Per l’invalido" di Lisia; le due parti, accusa e difesa, devono argomentare in modo persuasivo a sostegno della propria causa. Come? Il connubio di arte retorica e abilità oratoria aiuta ad affrontare le controversie sviluppando capacità di organizzazione del pensiero, disposizione efficace delle argomentazioni, scelta opportuna delle parole, espressione attraverso il corpo e la voce.

Obiettivi

Il connubio di arte retorica e abilità oratoria dà al partecipante strumenti utili alla creazione di un'orazione efficace, al giurista come a quanti volessero essere pronti ad affrontare controversie che richiedano capacità di organizzazione del pensiero, disposizione efficace delle argomentazioni, scelta opportuna delle parole, capacità di trasmettere il discorso attraverso il corpo e la voce.

Programma

Il corso guida il partecipante lungo tutti i passaggi necessari per arrivare alla costruzione di due orazioni contrapposte.
Sono previste 18 ore di formazione con approfondimenti teorici e metodologici e 2 ore di saggio finale.
Le lezioni si svolgeranno in aula G.001-Bontadini, nelle giornate:
8 e 22 ottobre (ore 10-13)
5 e 19 novembre (ore 10-13)
26 novembre (ore 10-13 e 14-17).

Il saggio finale si svolgerà il 2 dicembre 2022 presso il Teatro della Casa di reclusione di Milano-Opera.

Contenuti

  • Il quadro storico del processo antico in cui si colloca l'orazione di Lisia Per l'Invalido
  • L'inquadramento giuridico contemporaneo di una accusa per falsa invalidità
  • La lettura del testo di Lisia in difesa dell'invalido finalizzata alla sua riscrittura per un agone contemporaneo
  • La composizione dell'orazione di accusa coerente con la difesa di Lisia
  • L'arte della memorizzazione
  • L'arte della voce
  • L'arte della presenza scenica

Direzione scientifica
Elisabetta MATELLI, Ordinario di Retorica e forme della persuasione

Comitato scientifico
Gabrio FORTI, Ordinario di Diritto penale, Direttore Alta Scuola sulla Giustizia Penale “Federico Stella” - ASGP, Università Cattolica del Sacro Cuore
Elisabetta MATELLI, Ordinario di Retorica e forme della persuasione, Università Cattolica del Sacro Cuore
Alessandro PROVERA, Ricercatore di Diritto penale, Università del Piemonte orientale

Faculty

Iscrizioni

E' possibile iscriversi fino al 16 ottobre 2022


Modalità di attivazione e recesso corsi


350.00 euro + iva: quota di iscrizione
315.00 euro + iva: quota per diplomati e laureati Univ. Cattolica iscritti ai servizi premium della Community Alumni UCSC
250.00 euro + iva: quota per studenti iscritti all'Università Cattolica del Sacro Cuore

Partner

ASGP - Alta Scuola "Federico Stella" sulla Giustizia Penale
Associazione Kerkis. Teatro Antico in Scena (vedi http://kerkis.net)

Info e Contatti

Università Cattolica del Sacro Cuore
Formazione Permanente
Via Carducci 30 - Milano
02 7234 5701 – 5718
Formazione.permanente-mi@unicatt.it
renata.dellafiori@unicatt.it