Formazione continuaLifelong Learning

Crisi d'impresa, insolvenza e mobilità occupazionale

Corso abilitante ex art. 3, co. 2 e 4, d.l. 118/2021 (l. conv. 147/2021) e decreto dirigenziale del Ministero della giustizia del 24 settembre 2021 per esperto facilitatore
Tipologia:
Executive & Continuing Education
Area tematica:
Economia, management e imprenditorialità
Settore professionale:
Imprese, organizzazioni

Luogo:
Formazione online e in presenza

Da: 04/04/2022
A: 31/05/2023

Scadenza iscrizioni: 30/05/2023

Il corso abilitante intende formare la nuova figura professionale dell'esperto facilitatore che, ai sensi del Decreto-legge 24 agosto 2021, n. 118, avrà il compito di agevolare le trattative tra debitori e creditori e di individuare le soluzioni negoziali più adeguate al superamento dello stato di crisi.

Promosso dalla Facoltà di Economia dell'Università Cattolica, fornisce le competenze pratico-teoriche nesessarie a espletare le funzioni di esperto facilitatore, con un approccio multidisciplinare.

In collaborazione con ODCEC - Ordine dei Commercialisti e dei Esperti Contabili di Roma e CNA - Confederazione Nazionale dell'artigianato e della Piccola e Media Impresa di Roma.

Il corso è accreditato presso il Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del lavoro per n. 20 crediti formativi e presso il Consiglio Nazionale Forense.

La partecipazione al Corso è compatibile con attività di lavoro e di studio: è possibile accedere alle videolezioni, in base alle proprie preferenze, fino al 31 maggio 2023, previa iscrizione.

Esplora la digital brochure!

Richiedi informazioni

Destinatari

Professionisti ed esperti di cui all'art. 3, co. 2, d.l. 118/2021

  • Dottori Commercialisti ed esperti contabili
  • Avvocati
  • Consulenti del lavoro
  • Manager d'azienda
  • Esperti bancari
  • CNA di Roma

Vantaggi

  • L'alta qualità scientifica della Faculty, composta da docenti universitari e professionisti, per un approccio multidisciplinare
  • La formula online in asincrono, che consente di accedere alle lezioni in base alle proprie preferenze
  • Il rilascio dell'attestato abilitante ai fini del Decreto-legge n. 118/2021 con frequenza delle lezioni almeno all'80%
"Il Decreto-legge 24 agosto 2021, n. 118 ha introdotto la 'composizione negoziata della crisi': un percorso negoziale a disposizione dell'imprenditore commerciale o agricolo, di qualunque dimensione, che, senza rinunciare all'assistenza dei professionisti di fiducia, affianca ad essi un esperto facilitatore, terzo e imparziale, competente nella ristrutturazione aziendale e nella materia della crisi d'impresa. Una nuova figura professionale, specializzata attraverso un apposito percorso formativo previsto dal Ministero, e in grado, grazie alla propria indipendenza e terzietà, di favorire le trattative volte all'individuazione di soluzioni negoziali di composizione della crisi"

Obiettivi

Il Corso executive è volto a realizzare gli obiettivi di cui all'art. 3, co. 2 e 4, d.l. 118/2021 (l. conv. 147/2021) e decreto dirigenziale del Ministero della giustizia del 24 settembre 2021 riguardante l'abilitazione delle figure professionali che svolgeranno le attività di composizione negoziata per la soluzione della crisi d'impresa.

Programma

Il Corso, in modalità online asincrona, è accessibile nella piattaforma Blackboard fino al 31 maggio 2023.

PROGRAMMA

I modulo
Il contesto dell'intervento normativo: presupposti, finalità, obiettivi (4 ore)

  • La flessibilità dello strumento;
  • La nuova figura dell'esperto. Profili professionali a vario titolo coinvolti nella crisi e la necessità di una nuova cultura dei rapporti tra i protagonisti economici;
  • Finalità "macro" e obiettivi "micro";
  • Lo stato di difficoltà e quello di crisi;
  • Risanamento, stato di insolvenza, anche se irreversibile. Risanamento in via diretta e in via indiretta, cessione di azienda;
  • Analisi differenziale con gli altri strumenti (piano attestato, convenzione di moratoria, accordi di ristrutturazione e preaccordi).

Il sistema delle norme, con particolare riferimento a quelle relative all'intervento giudiziale (4 ore)

  • Articoli da 3 a 19 d.l. 118/2021 (con solo cenni alle parti direttamente investite dalle successive partizioni), e con focus su:
    a) Rinegoziazione e principi sui contratti;
    b) Contenuto delle misure cautelari e protettive;
    c) Descrizione dei procedimenti cautelare e camerale (previsti dal d.l.).

La domanda e la relativa documentazione disponibile nella piattaforma (3 ore)

  • La piattaforma;
  • Il contenuto della domanda;
  • La documentazione allegata;
  • La lettura della centrale rischi;
  • La lettura e le peculiarità delle certificazioni fiscali.

La sostenibilità del debito e il test pratico per la verifica della ragionevole percorribilità del risanamento (5 ore)

  • Finalità del test e le logiche sottostanti;
  • La sostenibilità del debito nel caso della continuità diretta e in quello della continuità indiretta;
  • La conduzione del test: l'andamento corrente e quello prospettico normalizzato; le conseguenze della pandemia (conseguenze reversibili, conseguenze che comportano un cambiamento strutturale della domanda, conseguenze che determinano il cambiamento del modello di business, esempi concreti); il caso dell’impresa in equilibrio economico; il caso dell'impresa in disequilibrio economico;
  • La costruzione del rapporto tra il debito che deve essere ristrutturato e i flussi annui al servizio del debito, modalità di calcolo;
  • Lettura del risultato in funzione del grado di difficoltà del percorso;
  • Esame dei casi in cui non sussistono concrete possibilità di risanamento e relazione dell'esperto.

II modulo
La redazione di un piano di risanamento (5 ore)

  • Il piano come 'processo';
  • Le indicazioni contenute nella check-list;
  • Come condurre sulla base della check-list la disamina del piano;
  • Avvertenze per specifici settori di attività;
  • Possibili specificità del piano in caso di imprese sotto-soglia e piccole imprese; contenuto del piano o dei piani in presenza di un gruppo di imprese;
  • Casi pratici ed esempi di modelli di piano.

Il protocollo di conduzione della composizione negoziata (7 ore)

  • Ruolo dell'esperto (come delineato dal protocollo e nel corso delle trattative), individuazione delle parti interessate, gestione dell'impresa nel corso della composizione negoziata, dissenso dell'sperto agli atti di straordinaria amministrazione e ai pagamenti non coerenti con le trattative;
  • Rinegoziazione dei contratti e ruolo dell'esperto nel giudizio di rideterminazione del contenuto del contratto;
  • Il ruolo dell'esperto nei giudizi autorizzativi;
  • Processo autorizzativo per la deroga di cui all'art 2560, co. 2, c.c. e funzione dell'esperto; misure protettive e cautelari;
  • Le vicende circolatorie dell'azienda;
  • Tecniche di collocamento dell'azienda nel mercato e selezione del cessionario;
  • Il ricorso alla piattaforma per la virtual data room e la raccolta delle proposte competitive in ambiente secretato;
  • Il contenuto della relazione finale;
  • Finanziamento infragruppo, postergazione, debito fiscale ed erariale, misure premiali, insussistenza delle concrete possibilità di risanamento;
  • I gruppi di imprese: illustrazione dei requisiti di riconoscibilità del gruppo ai fini della composizione negoziata; incarico unitario; la pluralità di esperti e la decisione di prosecuzione con incarico unitario ovvero con conduzione congiunta della composizione negoziata.

III modulo
La gestione delle trattative con le parti interessate. Facilitazione della comunicazione e della composizione consensuale: il ruolo dell'esperto e le competenze

Fase della preparazione (2 ore)

  • Individuazione delle parti astrattamente interessate;
  • Fase del contatto individuale:
    a) Preparazione del colloquio e scelta delle modalità;
    b) Individuazione dei soggetti potenzialmente interessati; programmazione degli incontri; condivisione dell'agenda con le parti;
  • Fase degli incontri bi- e multilaterali: a) quando, dove, come; b) modalità di gestione.

Gestione delle trattative I parte (3 ore)

  • Definizione dell'obiettivo;
  • Il ruolo dell'esperto quale facilitatore e coordinatore tra tutti i soggetti interessati: come ispirare fiducia e autorevolezza;
  • Ascolto, empowerment e tecniche di gestione dei colloqui;
  • Dialogo strategico: le tecniche adeguate alla natura delle parti interessate;
  • Analisi dei punti di forza e dei punti di debolezza;
  • Esplorazione degli interessi di ciascuna parte e studio delle opzioni per una soluzione concordata di risanamento;
  • Conoscenza e comprensione delle tecniche di negoziazione collaborativa multiparte ai fini della buona riuscita della facilitazione.

Gestione delle trattative II parte (3 ore)

  • Coaching relazionale in condizione di neutralità: favorire le condizioni per la creazione di un tavolo collaborativo;
  • Creazione di maggior valore per tutte le parti interessate;
  • Trasformare le relazioni: dal problema alle potenzialità di risanamento;
  • Distorsioni cognitive e relazionali: come evitare e superare le impasse (bias);
  • La gestione degli interessi puramente pecuniari e di quelli di natura diversa.

Laboratorio sui casi e apprendimento delle tecniche (2 ore)

  • Presentazione di casi studio e divisione dei ruoli;
  • Avvio della simulazione: elaborazione dell'agenda;
  • Setting degli incontri singoli e/o di gruppo;
  • Gestione della trattativa.

IV modulo
Nozioni sul quadro regolamentare delle esposizioni bancarie (4 ore)

  • IFRS 9, stageing e criteri di valutazione contabile dei crediti bancari;
  • Segnalazioni in centrale dei rischi;
  • Guidelines sul credito deteriorato; definizioni di NPE, nonché di sofferenze, UTP ed esposizioni sconfinate/scadute;
  • Misure di concessione performing e non performing;
  • Valutazione, monitoraggio e gestione dei crediti deteriorati;
  • Definizione di default, calendar provisioning e relative conseguenze sulle politiche creditizie;
  • L'impatto degli strumenti di risoluzione della crisi sull'erogazione del credito bancario;
  • Casi pratici di interazione tra proposte del debitore e regolamentazione bancaria.

Nozioni in materia di rapporti di lavoro e di consultazioni delle parti sociali (4 ore)

  • Crisi di impresa e rapporti di lavoro: le possibili soluzioni;
  • Le procedure di informazione e consultazione sindacale;
  • Le relazioni sindacali nei luoghi di lavoro in relazione alle caratteristiche (in particolare: dimensionali e settoriali) dell'impresa e dell'interlocuzione con i pubblici poteri;
  • Accordi sindacali e prevenzione della crisi d'impresa;
  • L'intervento degli ammortizzatori sociali;
  • Affitto e trasferimento d'azienda;
  • L'appalto;
  • L'inquadramento professionale del lavoratore;
  • Retribuzione e tutela dei crediti di lavoro nel quadro della valutazione preliminare sullo stato del pagamento delle retribuzioni pregresse;
  • Le conciliazioni in sede protetta;
  • Le eccedenze di personale nel quadro della valutazione preliminare delle esigenze organizzative dell'impresa.

V modulo
La stima della liquidazione del patrimonio (4 ore)

  • Le finalità della stima della liquidazione del patrimonio; quando e come renderla;
  • La stima del valore di realizzo dell'azienda o di suoi rami;
  • La stima del canone di affitto dell'azienda o di suoi rami.

L'esito dell'intervento dell'esperto e il contenuto della relazione finale: le soluzioni dell'articolo 11 (5 ore)

  • Le soluzioni idonee, il ruolo e le conclusioni dell'esperto, gli interventi successivi dell'imprenditore:
    a) Il contratto di cui all'art. 11 co 1 lett. a), il parere motivato dell'esperto;
    b) La convenzione di moratoria;
    c) L'accordo di cui al co. 1 lett. c) e la sottoscrizione dell'esperto;
    d) L'ADR di cui al co. 2, il contenuto nella relazione finale perché l'imprenditore possa fruire delle facilitazioni di cui al co. 2;
    e) Il concordato preventivo;
    f) Il concordato semplificato;
  • Il contenuto della relazione finale nel caso in cui la soluzione sia già stata individuata, rispetto al caso in cui non lo sia.

Faculty

Dott.ssa Ornella Amedeo Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili - ODCEC Roma
Avv. Giovanni Paolo Bertolini Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili - ODCEC Roma
Dott.ssa Cinzia Carchedi CNA Roma
Dott. Maurizio Centra Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili - ODCEC Roma
Dott. Lorenzo Di Pace Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili - ODCEC Roma
Dott. Donato Faioli KEOS
Prof.ssa Mara Gorli Professore associato di Psicologia del lavoro e delle organizzazioni presso l'Università Cattolica
Dott.ssa Pamela Graffi Infocamere
Dott. Matteo Luccisano Cultore della materia, Università Cattolica del Sacro Cuore - Dottorando in Diritto del Lavoro, Università di Modena e Reggio Emilia (Fondazione M. Biagi)
Dott. Vincenzo Mazzocco Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili
Dott. Filippo Mengucci Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili - ODCEC Roma
Dott. Riccardo Pioli CNA Roma
Prof. Luca Provaroni Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili - ODCEC Roma
Dott. Giordano Rapaccioni CNA Roma
Dott. Paolo Soro Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili - ODCEC Roma

Iscrizioni

Iscrizione online con pagamento della quota di partecipazione, a mezzo carta di credito oppure bonifico bancario.

La quota dovrà essere versata in un'unica soluzione all'atto dell'iscrizione.

E' possibile iscriversi entro il termine ultimo del 30 maggio 2023.

Il versamento può essere effettuato mediante:

  • carta di credito dal sito delle iscrizioni online
  • bonifico bancario intestato all'Università Cattolica del Sacro Cuore presso Intesa Sanpaolo SpA:
  • Iban IT 07 W 03069 03390 211610000191, indicando il nominativo del partecipante e il titolo del corso sulla causale del versamento

Per le iscrizioni ricevute entro il mercoledì, l'accesso in Blackboard sarà attivo dal lunedì successivo.


Modalità di attivazione e recesso


450.00 euro + IVA 22%: Quota di partecipazione
405.00 euro + IVA 22%: Quota agevolata per iscritti ai servizi premium della community Alumni dell'Università Cattolica
350.00 euro + IVA 22%: Quota agevolata per commercialisti iscritti all'ODCEC

Partner

Note

A coloro che avranno seguito l'intero percorso formativo verrà rilasciato dall'Università Cattolica del Sacro Cuore l'attestato abilitante ai fini del Decreto legge n. 118/2021. Per l'ottenimento dell'attestato è inoltre necessario presentare una breve relazione (max 5 cartelle, carattere arial 11, interlinea 1) su un tema a scelta, relativo a uno dei moduli. Tale relazione sarà giudicata dal docente di riferimento (approvato/non approvato).

Info e Contatti

Per informazioni sui contenuti del corso: nicolo.cappellazzo@unicatt.it
Per iscrizioni: Formazione permanente, Via Carducci 28/30, Milano - E-mail: claudia.martin@unicatt.it - Tel. 02 72345716