Formazione continuaLifelong Learning

Lo Smart Working dopo l'emergenza: pratiche, strumenti, politiche

Tipologia:
Summer & Winter School
Area tematica:
Economia, management e imprenditorialità
Settore professionale:
Imprese, organizzazioni

Luogo:
Online

Da: 09/06/2021
A: 14/07/2021

Scadenza iscrizioni: 09/06/2021

L'emergenza pandemica ci ha fatto sperimentare, per più di un anno, il lavoro da remoto forzato. È ora arrivato il momento di fare un bilancio di questa esperienza e individuare gli elementi utili alla progettazione di forme di lavoro agile che permettano di rispondere alle esigenze dei lavoratori e delle imprese. Per muovere in questa direzione bisogna ripensare pratiche, strumenti e politiche.

Visita la digital brochure!

Richiedi informazioni

Destinatari

Professionisti e manager con responsabilità nella organizzazione aziendale e nella gestione delle risorse umane, interessati a un aggiornamento delle proprie conoscenze e a prendere parte a una comunità ibrida di esperti e studiosi dello Smart Working.

Studenti universitari interessati alle trasformazioni in corso nel mondo del lavoro e alle loro implicazioni per la nostra società.

Vantaggi

  • La qualità della Faculty, composta da professori universitari e professionisti
  • Il taglio pratico, con presentazione di casi aziendali, e l'interdisciplinarità dei temi trattati
  • La possibilità di networking tra professionisti, studiosi, esperti e interessati alle trasformazioni del mondo del lavoro
Le aziende annunciano la volontà di introdurre o rafforzare il lavoro agile, i lavoratori chiedono più flessibilità nell' organizzazione del lavoro: bisogni e obiettivi sono chiari, bisogna ora individuare le modalità - dagli strumenti dalle politiche - che permettano di raggiungerli

Obiettivi

Il corso si propone di fornire conoscenze e competenze sulle nuove modalità di organizzazione del lavoro, sui diritti del lavoro e la contrattazione aziendale, sui nuovi luoghi di lavoro e sulle soft skills richieste ai lavoratori che operano in team distribuiti.

Programma

Il corso è costituito da 6 moduli online erogati in modalità sincrona (3 ore ciascuno) per un totale di 18 ore; sono previste testimonianze aziendali, momenti di dibattito, ed esercitazioni di fine modulo.

Il corso si svolgerà dal 9 giugno al 16 luglio 2021, ogni mercoledì, dalle 16:30 alle 19:30. Di seguito, il programma:

1. Smart working, HRM e organizzazione del lavoro (a cura della prof.ssa Barbara Imperatori e della prof.ssa Rita Bissola) - 9 giugno
Lo smart working (o agile working) è impone nuovi tempi, spazi e modi di lavoro e un suggerisce un profondo ripensamento delle basi su cui si fonda la relazione tra lavoratore e organizzazione. È una rivoluzione che richiede una regia, risorse e competenze. Il workshop sarà l'occasione per confrontarsi sui moderni modelli di organizzazione del lavoro, sui nuovi stili manageriali e sulle rinnovate politiche di gestione delle risorse umane che possono accompagnare questa rivoluzione.

2. La conciliazione tra tempi di vita e di lavoro (a cura della prof.ssa Claudia Manzi e della prof.ssa Sara Mazzucchelli) - 16 giugno
L'emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid 19 ha profondamente trasformato la vita delle persone sia dal punto di vista familiare e delle relazioni significative, sia lavorativo, modificando in maniera sostanziale il rapporto tra questi due ambiti significativi per l'identità della persona: famiglia e lavoro. La relazione tra famiglia e lavoro, già segnata da grande difficoltà e complessità, è stata ulteriormente messa alla prova in questo periodo. In tale scenario, segnato da elevata problematicità, quale ruolo assume e quali benefici/criticità sono connessi allo Smart working? Molto spesso lo smart working è visto come uno strumento di flessibilità utile alla conciliazione tra vita e lavoro, ma non sempre è così. Questa modalità di lavoro ridefinisce infatti i confini tra lavoro e vita extra-lavorativa ponendo delle sfide identitarie non sempre facili per i lavoratori. La cultura organizzativa può facilitare questo processo se lo accompagna con un reale supporto all'intreccio tra famiglia e lavoro.

3. Diritti del lavoratore, salute e sicurezza (a cura dei prof. Mirko Altimari, Michele Faioli, del dottor Massimo Ruscio e della dottoressa Livia Raffaglio) - 23 giugno
Scopo della lezione è quello di fornire un aggiornato quadro normativo in tema di lavoro agile, illustrando i cardini della materia come previsti dal legislatore del 2017, analizzando la contrattazione collettiva decentrata e al contempo evidenziando le eccezionali deroghe, previste dalla decretazione emergenziale, che ne hanno riscritto la trama regolamentativa. La lezione si focalizzerà, infine, sulle possibili evoluzioni dell'istituto anche nella fase post-pandemica

4. Le relazioni sociali nei team distribuiti (a cura della prof.ssa Mara Gorli, del prof. Silvio Ripamonti e della prof.ssa Laura Galuppo. Interventi di: Prof. Riccardo Zuffo, dott.ssa Sonia Ciraci, dott. Davide Andreoni - 30 giugno
Smart working, agile working, remote working e home working sono progressivamente entrate come terminologie conosciute ai più, e di uso (e pratiche) quotidiane. Viste inizialmente come modalità di lavoro pionieristiche, a seguito della pandemia la gestione ibrida delle postazioni di lavoro è diventata persino un dato per scontato. Molti gli studi che si sono susseguiti in questo tempo, per capirne gli effetti sulle persone: a chi lavora si richiede lo sviluppo di capacità adattive, resilienza, dinamicità e flessibilità.
Il workshop che qui si propone mira a riposizionare il dibattito - fuori dalla retorica - sugli effetti che queste pratiche di lavoro "in distanza" possono generare nel concepire il lavoro stesso e la sua organizzazione materiale, simbolica e affettiva. Per riprogettarsi in distanza serve immaginare e sviluppare modi diversi di lavorare con gli altri, investendo e facendo circolare non soltanto task produttivi ma anche altri processi fondamentali nel rapporto tra persona e lavoro, quali per esempio i processi di sensemaking, di riconoscimento del valore e dell'apporto di ciascuno, il senso di appartenenza a un sistema sociale e "comunitario".
Saranno presentati contributi dal campo della psicologia del lavoro e dell'organizzazione, insieme ad esiti di ricerche e testimonianze, per mettere a fuoco implicazioni a livello di management e nei processi intra e interpersonali. Il workshop rappresenterà un'occasione per attivare riflessioni critiche sulla relazione con il lavoro e sulle competenze necessarie per abitare questi nuovi scenari.

5. Il welfare aziendale al tempo dello smart working (durante e dopo la pandemia): una sfida di benessere organizzativo (a cura del prof. Luca Pesenti e del dottor Alberto Perfumo) - 7 luglio
L'incontro affronta il tema delle trasformazioni dell’offerta di servizi di welfare proposta dalle aziende ai propri dipendenti alla luce delle trasformazioni imposte dalla pandemia (a cominciare dalla diffusione di forme di lavoro da remoto). Si tratta di una sfida rilevante che rimette in gioco le concezioni del “benessere organizzativo” che le aziende hanno maturato, dovendo affrontare bisogni per molti verso inediti e ancora tutti da comprendere nel loro rilievo.

6. Progettare e coltivare le comunità professionali ed economiche tra online e offline (a cura della prof.ssa Ivana Pais, del dottor Daniele Lago e della dottoressa Marta Mainieri) - 14 luglio
In questo incontro si analizza il rapporto tra comunità e organizzazione, dalle comunità professionali alle community di clienti. Si propone un approfondimento sulle infrastrutture: le piattaforme come infrastrutture digitali per coltivare community e i nuovi luoghi del lavoro, dai coworking agli spazi di lavoro ibrido, come infrastrutture sociali per la costruzione di nuove relazioni economiche.

Ai partecipanti che avranno ultimato con successo l'intero percorso formativo previsto (frequenza almeno del 75% del monte ore complessivo), verrà rilasciato un attestato di partecipazione da parte dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Faculty

Iscrizioni

Il pagamento della quota di partecipazione può essere effettuato secondo le seguenti due modalità:
1) carta di credito (da questo sito): la notifica dell'avvenuto pagamento giungerà direttamente alla nostra Amministrazione
2) bonifico bancario intestato a: Università Cattolica del Sacro Cuore presso Intesa Sanpaolo Spa - Codice IBAN IT07 W 03069 03390 211610000191, indicando il nominativo del partecipante e il titolo del corso sulla causale del versamento. Si prega di far pervenire la ricevuta del pagamento effettuato via email a daniela.veritierovitulano1@unicatt.it


200.00 Euro + 22% Iva - Quota intera
180.00 Euro + 22% Iva - Quota Alumni Premium

Info e Contatti

  • Formazione permanente
  • Via Carducci 28/30 - Milano
  • Email: daniela.veritierovitulano1@unicatt.it
  • Tel. +39 02.7234 5715
  • formazionecontinua.unicatt.it